Elia on drums

Nelle Istituzioni e gesta dei primi monaci del carmelitano Filippo Ribot si legge questa testimonianza sui cori monastici delle origini, tratta dall’opera di un tal «Giovanni, XLIV vescovo di Gerusalemme»: «Si radunavano infatti in quel luogo [il monte Carmelo] per cantare a lode di Dio salmi, cantici e inni con il cuore e con la bocca, accompagnandosi con strumenti musicali». Il corsivo, come si suol dire, è mio.

Filippo Ribot, Istituzioni e gesta dei primi monaci (III, 3), Libreria Editrice Vaticana, 2002.

Lascia un commento

Archiviato in Spigolature

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...