Giovanni (Who’s Who, II)

Giovanni da Lodi, 1025-1105, o.s.b. cam. Da giovane, infastidito dal clero lodigiano, facile al matrimonio, pare dormisse in una chiesetta di Lodi Vecchio, direttamente sulla nuda terra con la testa appoggiata su una pietra – non una particolare novità. Portato a Fonte Avellana da Pier Damiani, ne diventò il «segretario». Correggeva i manoscritti degli altri monaci, in perfetto stile da rompiballe camaldolese. Morì da vescovo a Gubbio. È autore di una Vita beati Petri Damiani.

Lascia un commento

Archiviato in Who's Who

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...